silvioguardì -

Vai ai contenuti

Menu principale:

silvioguardì

MUSEUM > COLLEZIONEPERMANENTE


__________________
home page
__________________
catalogo
__________________
museum news
__________________
bookshop
__________________
newsletter
__________________
info e contatti
__________________







_____________________________
collezione permanente

indice <<< opera precedente opera successiva >>>

Abbicci, 1988
olio su carta e legno, cm 43,5x58,5x2,5

| Silvio Guardì
| Nato nel 1945 a Monreale (Pa)
| è morto a Milano nel 1999


Verso la fine degli anni '80 l'artista si allontana dalla pittura per volgersi essenzialmente alla scultura, e, rileggendo in chiave personale l'arte concettuale, annulla la tradizionale dicotomia sussistente tra linguaggio verbale e visivo.

In "Abbicci" l'artista esprime la propria interiorità ed il suo viaggio nella memoria attraverso pagine di antichi registri, impreziosite per mezzo di una antichizzatura che cancella il tempo, e giungendo a configurare un suo particolare "alfabeto immaginario". Ma, al di là di questi segni, oltre i simboli, sono celati dei significati reconditi. Scrittura e memoria si stratificano, pagina dopo pagina, nel racconto universale che forma il grande libro della vita, tra lettere perdute e altre che affiorano da luoghi remoti.























































 
Torna ai contenuti | Torna al menu